top of page

Magazzini automatizzati: quando sono da utilizzare

magazzino portapallet tradizionale

L’utilizzo delle scaffalature metalliche nella logistica di magazzino, ha permesso la razionalizzazione degli spazi e dei volumi, favorendo la capacità di stoccaggio, produttiva e distributiva delle merci. Tuttavia la necessità di dover realizzare spazi idonei alla movimentazione delle merci, manuale e/o con mezzi (carrelli elevatori di ogni specie e tipologia, transpallet, roll-container, ecc.), rende ogni deposito/magazzino, dotato di scaffalature tradizionali, fruibile per lo stoccaggio a non più del 40/50% della superficie calpestabile, salvo casi particolari, come ad esempio le strutture a drive-in che restano pur sempre e comunque fra quelle di stoccaggio più discusse in termini di fruibilità e sicurezza operativa.

una mano per l'automazione

Quando utilizzare i magazzini automatizzati?

In generale, l'implementazione dei magazzini automatizzati è consigliata quando c'è la necessità di mettere in sicurezza l’attività lavorativa degli operatori e di ottimizzare l'efficienza aziendale, organizzando lo spazio fisico a disposizione, migliorando la precisione delle movimentazioni, riducendo i costi operativi e rispondendo in modo flessibile alle esigenze del mercato; tutto ciò grazie anche ai software MES e WMS, oggi sviluppati anche in AI e dedicati alla gestione nonchè razionalizzazione dei flussi produttivi, logistici e distributivi di qualunque tipologia di merce.


Ogni azienda di qualunque settore produttivo e/o distributivo essa sia, può avvalersi dell’automazione o, forse meglio dovrebbe avvalersene, considerando la rapida evoluzione che la catena distributiva, alimentata dalle nuove tecnologie di comunicazione e di distribuzione dati basate su internet, ha subìto in termini di velocità e precisione esecutiva.

2 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page